TVXQ, ciao.

Mi definisco una Cassiopeia, forse anche più Big East che Cassie, ma quello è il concetto.
Ho vissuto la scissione del gruppo, e lo sviluppo delle nuove carriere come duo e come JYJ.Ho sperato come tanti altri di poter rivederli ancora in cinque, per rendere evidente che sono IL gruppo kpop, e chissà magari prima o poi avverrà, ma per ora bisogna salutarli.

Jaejoong si è arruolato alcuni mesi fa, Yoochun si arruolerà a breve, si è appena arruolato Yunho, e Changmin entro la fine dell’anno. Non so quando sarà il turno di Junsu, ma lui ormai è JYJ.

I TVXQ odierni, Yunho e Changmin, hanno salutato la fandom poco tempo fa, prima dell’annuncio ufficiale dell’arruolamento di Yunho. Come si intuiva dal discorso fatto allora (e dalla testimonianza uscita dal viaggio in Italia) anche Changmin è in procinto di andare. Hiatus.
I re, almeno per me e le altre Cassie, ci salutano.
Changmin ha sentito nuovamente il peso di aver perso un membro agli SM Town recenti, in cui è comparso da solo.

I TVXQ odierni dovevano andare assieme o quasi, era inevitabile, nonstante Changmin sia dell’88 e molti idols aspettino i 30 anni, limite massimo per arruolarsi (vedere i Super Junior). Torneranno sulle scene in un paio d’anni quasi in contemporanea. Sono due, non ptevano permettersi 4 o 3 anni di hiatus.

Changmin e Yunho hanno recitato qui e lì, ma senza i riconoscimenti avuti da Yoochun, o per rimanere in casa SM, D.O. (EXO). Yunho ha rilasciato un mini album solista, ma in Giappone. Il vero lavoro per loro è ancora legato ai TVXQ, e le altre attività sono un modo per guadagnare e mantenere visibilità.
Da fan è stato bello e malinconico vedere le loro esibizioni, sentire le tracce che da cinque voci restavano affidate solo a loro due, continuare a guardare il rosso dei lightstick, leggere l’ammirazione negli occhi di idols nuovi e presentatori e accorgersi che di tutti i gruppi di cui sarei potuta essere fan, nessuno raggiunge i TVXQ degli anni d’oro.

I JYJ non sono uguali. Non sono un gruppo vero e proprio per me.
Junsu è un attore di musical ormai, anche idol, ma prevalentemente è impegnato in una carriera solista.
Jaejoong si è diviso fra recitazione e attività soliste di  ispirazione più (j)rock che (k)pop.
Yoochun canta sotto la doccia ormai. O meglio, canta poco, ma principalmente fa l’attore, con mio mezzo dispiacere essendo in particolare una Chunsa.

I JYJ sono necessari affinché non si perda il senso che i tre hanno condiviso la stessa strada, prima come TVXQ e poi come trio, ma in realtà sono stati così presi dai singoli progetti da aver rallentato le attività di gruppo.
Fuori SM si sono aperte loro infinite strade grazie al potere legato al loro vecchio nome e al loro talento, e su quelle hanno proseguito.

All soglia dei trent’anni sarò ad aspettare che torni sulle scene il loro nome. TVXQ!
Quanti gruppi saranno usciti? Quanti membri avranno gli EXO?
Chi sarà nei Super Junior?
Ci saranno Big Bang e 2PM?
Chi sarà in vetta alle classifiche asiatiche o magari mondiali?
Faranno come BoA, super rispettata ma ormai con poca forza sul mercato?

Ciò che resta è il ricordo, e per loro, spero, la consapevolezza, di aver regnato in Asia e aver segnato una rotta per SM e molti altri, di aver segnato il kpop e non solo grazie alle strategie dell’agenzia, ma grazie proprio alle loro capacità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: