Come back! SUPER JUNIOR – MAMACITA parte I

Sì, il come back dei Super Junior mi ha praticamente trasformato in una ELF.

Ho ascoltato l’album e per una volta trovo godibili la maggior parte delle canzoni. Le esibizioni live non sono state terribili come quelle per Sexy, Free & Single, la title song è piuttosto orecchiabile e i due video rilasciati… lasciano senza parole (ma molti rantoli).

Se in Sexy, Free & Single volevano essere appunto sexy e forse seri ( pur non riuscendo causa costumi e coreografia), in Mamacita quest’intento è secondario e la mia prima reazione è stata un grande “What did I just watch?!”.Vedere per capire.

 

Mamacita supera ogni aspettativa (anche se in effetti non ne avevo). Una canzone pop come tante sull’amore per questa mamacita, che inspiegabilmente o quasi si accompagna a un video parodia. Perché sì, questa volta hanno fatto tutto da soli. Parodia compresa.

Forse arrivati a 10 anni dal debutto hanno deciso di darsi una volta per tutte alla commedia. Sono dei gag man in fondo, altro che idol belli e impossibili.
La prima versione del video Mamacita è carina anche se un po’ confusionaria, la seconda… imbarazzante.

La storia nella versione lunga dell’MV è quella del furto e del recupero di una corona tempestata di diamanti, rubata al banchiere Sungmin (notare il suo smalto con gemme incastonate), in una qualche cittadina messsicana (ovviamente popolata da coreani e modelle occidentali anche un po’ pallide, in cui i giornali sono scritti in inglese, ma le taglie in spagnolo).
L’eroico sceriffo della città, Siwon prima si lascia sfuggire l’evasione di Leeteuk, poi non vede il furto della corona.

I testimoni sono invece il barbiere dalla dubbia bravura Ryeowook (non credo si taglino i capelli se il cliente ha il cappello in testa), e in parte il fruttivendolo Kangin, che perde uno dei sui preziosi cocomeri nello scontro con il criminale in fuga.Complici del furto il fabbro Shindong e il giocatore d’azzardo Kyuhyun. Dal ruolo non chiarissimo il barista Heechul. Il torero Eunhyuk è invece tropo occupato a sventolare il suo drappo rosso per vedere il furto, e troppo occupato a sbaciucchiarsi le signorine per occuparsi del recupero della refurtiva.

Donghae invece è ovviamente un pesce fuor d’acqua, cacciatore di taglie non sveglissimo alla fin fine contribuisce ben poco alla cattura di Leeteuk e anzi lasciandoselo sfuggire da davanti agli occhi fa sì che in qualche modo avvenga lo scontro quasi fatale fra lui e Siwon.
Dopo l’apparente morte di Siwon, Leeteuk scambia la corona con due sacchi di soldi dati dal barista, ma viene arrestato proprio dal vecchio sceriffo e messo in catene (o forse bisognerebbe dire in corda) assieme ai suoi complici. Si scopre così che Kyuhyun non era loro complice, ma un altro sceriffo (un vice? Il nuovo?). La quiete e la legge tornano a regnare sulla città.

Prima cosa da notare, è dai tempi di Sherlock degli SHINee che non credo si distingua una vera e propria storia dietro un MV della SM.

Seconda cosa, si tratta di un altro furto improbabile riportato su giornali scritti in engrish.
Terza cosa l’mv non c’entra niente con le performance live del come back.

Non sembra ma cantano live. La traccia base con voci pre registrate è ancora forte ma cantano anche loro. Anzi si distingue abbastanza chi sostanzialmente non canta e muove solo le labbra. Inutile dire che Kyuhyun e Ryeowook sono i due che ne escono meglio. 

E si arriva così alla canzone che per me segna una loro svolta: SHIRT.

TBC

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: