SHINee – One fine day

Qualche tempo fa ho guardato gli episodi d SHINee One fine day (o Wonderful day o come si vuole tradurre) e devo dire che nonostante la serie sia stata fatta per essere leggera e divertente, mi ha anche fatto riflettere sulla vita di questi idols.

L’idea di base era quella di permettere ai 5 ragazzi di scegliere un posto nel mondo in cui volessero andare a fare “una vacanza” di alcuni giorni da soli, ciascuno per sé.

Per varie ragioni le mete sono state:

Jonghyun: Giappone
Taemin: Svizzera
Onew: Krabi (Thailandia)
Minho: Inghilterra
Key: Londra (Inghilterra)

Vacanza fra molte virgolette dato che hanno avuto quasi sempre le telecamere a filmarli, per quanto ciascun episodio sia durato circa 45 minuti (la serie sono stati 12 episodi) e non ore e ore.

Ho sempre più l’impressione che vari programmi tv a cui partecipano gli idols servono principalmente a loro, o per ragioni di popolarità, o di crescita, o esperienza lavorativa, o anche “riposo” / ricarica.

Prendiamo Minho.
Sebbene sia un idol e ricopra principalmente il ruolo di rapper degli SHINee, ha una grandissima passione per lo sport, e in particolare il calcio. Soprattutto non si limita a guardare lo sport fatto dagli altri, ma lui stesso ama fare sport e competere.
Minho negli anni ha partecipato soprattutto in programmi legati all’attività fisica, come Let’s Go Dream Team, una sorta di giochi senza frontiere, ma anche all’inizio di Cool Kiz on the Block. Ha la nomea di sports idol date le sue performance che al di là dei risultati, lo hanno visto sempre molto determinato e agguerrito.
Quando si guarda Minho competere in qualche gara si vede un ragazzo ventenne o poco più che partecipa per vincere, non slealmente, ma con tutto sé stesso. Perde l’aria divina da idol, e assume le vesti di atleta amatoriale con la passione di un professionista. Quando lo vedo partecipare non riesco a non pensare che al di là della stanchezza e tutto, ogni competizione aiuta a mantenere vivo il suo spirito competitivo e lo fa staccare momentaneamente dal suo lavoro, non diversamente da chi lavora di giorno e gioca a calcetto la sera.
Certo resta il fatto che il suo lavoro di idol non gli permette di dedicarsi alla sua passione (il calcio) come vorrebbe, e One fine day è stata per lui l’occasione di andare in Inghilterra a guardare alcune partite di calcio.
Cosa ho notato? Che Minho allo stadio era felice come un bambino.

Jonghyun che è andato in Giappone “perché come SHINee ci sono sempre andati solo per lavoro senza riuscire a visitarlo realmente”, mi ha trasmesso una malinconia infinita. Forse anche dettata dalla nostalgia di vari luoghi da lui visitati in cui vorrei tornare, ma anche dal constatare che una volta famoso si è così allontanato dalla vita delle non celebrità da ricordare quasi gli alieni in quei film alla E.T. dove appunto questi si stupiscono di fronte a tutto ciò che vedono, novità per loro, quotidianità per noi.
Ogni esperienza, dal comprare un biglietto della metro (ok i biglietti della metro giapponese sono adorabili), al girare per un parco a tema (in incognito), sono state vissute come eventi unici e non ripetibili in Corea del Sud.

Per non parlare del suo continuo mangiare. Certo l’editing ha giocato un ruolo fondamentale, ma ciò non toglie che ha spiegato come ne approfittava dato che tornato in Corea avrebbe dovuto seguire di nuovo la sua dieta. Ora: quanto e cosa mangia normalmente? L’appetito non sembrava mancargli, e sicuramente come molti idol passa le sue giornate fra prove, registrazioni, allenamento, studio (se è iscritto all’Università), ma un corpo come il suo probabilmente è anche frutto di allenamento più dieta rigorosa. Ne varrà la pena? Data la sua popolarità probabilmente sì, ma vedendo il gusto con cui ha mangiato in quei giorni in Giappone mi ha fatto pensare che forse amerebbe poter mangiare un po’ più liberamente.

Taemin anche mi ha colpito. Il suo ragionamento di essere stufo di vedere gli altri “preoccupati” per lui e quindi di voler dimostrare di essere ormai un uomo in grado di gestirsi da solo tramite gli sport estremi per me non sta in piedi.
Gli esempi che dava rimandavano più a situazioni in cui si mette più o meno in pericolo, e logicamente essendo una celebrità, una risorsa economica per l’agenzia e anche una persona cara per gli altri membri e la famiglia, chi è attorno a lui quando si “mette in pericolo”, si preoccupa. Ma non credo abbia a che fare con l’essere o meno grande. Se ti metti a sedere su una ringhiera che dà su uno strapiombo, stai facendo una cosa pericolosa. E puoi avere anche 50 anni, è sempre pericolosa.
Poi probabilmente si sarà riferito anche ad altri episodi e ad un atteggiamento generale dei suoi compagni nei suoi confronti. Dopotutto è il più piccolo del gruppo, ha debuttato che aveva 16 anni, e probabilmente nella testa dei suoi hyungs resta sempre il più piccolo. C’è anche da dire che in Corea del Sud si sente molto la gerarchia e la differenza data dall’età: anche solo un anno di differenza viene trattato come un grande divario.
Ma probabilmente si è divertito e qualcosa ha tratto dall’esperienza fatta.

Onew è stato forse quello che più di tutti mi ha trasmesso un’aria di maturità (vecchiaia). Mi spiego. Ha sfruttato effettivamente i giorni di vacanza per rilassarsi, non per realizzare sogni, né per mettersi alla prova, né per dedicarsi a cose cui non si riesce a dedicare normalmente.
Per certi versi le sue parti erano fra le più noiose, se togliamo la sua “Onew condition” onnipresente. Noiosi perché sostanzialmente non ha fatto niente. Riposava in spiaggia, in piscina, alle terme, sul pullman… mangiava… passeggiava.
Forse anche l’essere leader del gruppo ha influito sulla sua scelta. O forse è leader proprio per la sua mentalità (e non solo età).
Aveva deciso di usare la vacanza per ricaricarsi prima di iniziare le attività promozionali del gruppo e lo ha fatto.
In realtà lo hanno fatto un po’ tutti, ma solo a vedere Taemin e Minho mi sono stancata io (ore e ore in treno, girando da un lato all’altro del Paese visitato). Key e Jonghyun anche si sono rilassati, ma hanno comunque girato molto e “consumato” energie. Penso anche che l’idea di Key di stare in ostello per quanto simpatica, lo abbia un po’ stressato. Già in dormitorio dormono uno sopra l’altro e hanno pochi spazi personali.

Onew invece ha scelto diversamente. Relax totale. Forse essere leader è pesante anche per lui.
Tra l’altro il suo modo di presentarsi mi ricorda alcuni tratti di Leeteuk (leade dei Super Junior)…

Key si è permesso di dedicarsi quasi interamente allo shopping e all’ostentare il suo senso del fashion. Nonostante fosse partito col sogno di conoscere nuove persone, soprattutto straniere, il suo sogno si è scontrato con la realtà. Non credo che chiunque si trovi subito a proprio agio nel vedersi avvicinare da un ragazzo straniero circondato da telecamere, non importa quanto buone le sue intenzioni siano e così le persone con cui ha cercato di comunicare si sono per lo più irrigidite e hanno cercato di allontanarsi da quella situazione “scomoda” il più velocemente possibile.
Poverino (ma credo che non filmato, abbia comunque girato un po’).

Sostanzialmente l’immagine che ho avuto degli SHINee, un gruppo che musicalmente conosco poco, è quella di ragazzi qualsiasi, che poiché si sono dedicati alla carriera da idols fin da adolescenti, hanno perso gran parte delle esperienze di vita e sociali che fanno normalmente i loro coetanei non celebri. Inoltre data l’enorme promozione in tutta l’Asia, riescono a respirare un po’ giusto allontanandosi, ma si accorgono loro stessi del disagio di non essere conosciuti.
Sono come in un limbo in cui la celebrità gli piace, ma poiché dà onori e oneri amano uscirne ogni tanto, eppure ne sentono la mancanza.
Non so… un po’ li compatisco. E sembra strano dire ciò a proposito di un gruppo così famoso e amato a livello mondiale.

SHINee fighting!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: