YG – One of a kind

La YG Entertainment è una delle agenzie più importanti del panorama musicale sudcoreano assieme alla SM Entertainment.
Ma le due agenzie difficilmente potrebbero essere più diverse. Se il pop stile SM caratterizza la maggior parte del kpop, è pur vero che il pop stile YG è quello che ha conquistato il mondo con PSY.

Gli artisti della YG sono molto interessanti, perché riescono in generale a fondere stili musicali occidentali con sonorità e soluzioni anche visive per noi “esotiche”.
Dopo tutto il presidente dell’agenzia, Yang Hyun-Seok è stato membro degli Seo Tae Ji and Boys, probabilmente la prima boyband sudcoreana ad avere successo (1992-1996, precendenti alla prima generazione kpop legata agli H.O.T. della SM), proprio perché introduceva elementi della musica pop occidentale nel panorama musicale sudcoreano.
E nonostante sia PSY ad avere fama mondiale, credo che in molti, se non tutti, nella YG Family potrebbero trovare consensi anche all’estero.

I solisti

Fra i solisti YG, vi sono oltre a Se7en (al momento in servizio militare), e i vari membri di gruppi YG che hanno progetti solisti, due donne.

Gummy, il cui stile in parte è stato ripreso da Lee Hi, è una cantante che debuttò nel 2003.
Al momento non si hanno informazioni riguardo suoi progetti futuri, il che è un peccato data la sua voce.

Invece l’ultima arrivata, Lee Hi, al momento si prepara per il debutto giapponese, e proprio perché fortemente promossa dall’agenzia ha potuto esibirsi durante il concerto Happening di PSY (in cui sono apparsi anche 2N1E e G-Dragon).

Gruppi

La YG storicamente ha promosso vari solisti e gruppi influenzati dall’hip hop. Dopo tutto lo stesso Perry, parte dei produttori e compositori YG, è uno specialista del genere che, cresciuto negli Stati Uniti ha subito una grande influenza dalla produzione musicale locale.
I JINUSEAN e gli 1TYM (leggere one time) ormai inattivi come gruppi rispettivamente dal 2004 e 2005, hanno sonorità molto familiari e vicine a quelle occidentali.
Ancora bene attivi, e sempre legati all’ hip hop, sono invece gli Epic High, che nell’ambiete vengono apprezzati tanto in patria che al’estero.

Infine i due gruppi di punta dell’agenzia: i Big Bang e le 2N1E (twenty one).

I Big Bang in realtà sono abbastanza conosciuti anche a livello europeo – considerando i premi assegnati loro da MTV, e, nel loro genere sono sicuramente validi.

Mentre le 2N1E sono un girl group “anomalo” che si allontana dalla tipologia gruppi con ragazze carine e ammiccanti che cantano con voci da chipmunk. Cantano invece in modo “sgraziato” e si presentano in modo più “aggressivo”.

Gli artisti YG non si legano molto all’immagine “politically correct” tipica degli idol, anzi chi per un verso chi per un altro, esula da tale immagine.

Se7en ha rivelato da anni la sua relazione con l’attrice Park Han-byul, iniziata ormai più di dieci anni fa, e nonostante non abbiano parlato di matrimonio sembrano avere una relazione stabile.

G-Dragon dei Big bang ha vissuto un momento di grande precarietà dopo essere stato accusato di fumare marijuana, ma ne è uscito pulito (la sua versione dei fatti, ripetuta anche durante le interviste è stata che in bagno uno sconosciuto gli ha offerto una sigaretta, e lui non voleva risultare scortese rifiutando. Ma poiché aveva bevuto non ha fatto caso a cosa stesse fumando.).

Seungri, il maknae dei Big Bang ha subito un altro scandalo legato a delle foto fatte presumibilmente da una ragazza con cui lui sarebbe andato a letto in Giappone. Lui non è minorenne, ma dati i contenuti dell’intervista anonima rilasciata dalla ragazza e dalle foto, è stato lui a essere colpito dalle critiche più della ragazza che ha mandato le foto. Interessante il comportamento della agenzia, che si è distinta ancora una volta dalla SM. Non un no comment né un negare le “accuse” bensì un “promettiamo che Seungri starà più attento in futuro, scusate tanto, adesso sta riflettendo sulle sue azioni”.

I Big Bang non solo non sono caduti dopo gli “scandali” legati ai vari membri, ma hanno trovato sostegno da parte di molti fan sia in patria che all’estero a riprova che reprimere ogni “scandalo”, relazione, vizio, non è vitalmente necessario come sembrerebbe.
O più semplicemente, come io penso, né i Big Bang, né in generale gli artisti della YG vengono considerati idol, pertanto non ci si aspetta che loro si attengano all’immagine caratteristica degli idol.

Con questo non vuol dire che gli artisti YG siano “selvaggi”, maleducati o anomali, semplicemente si avvicinano di più all’idea di artista cui siamo abituati anche in occidente.

L’influenza culturale coreana forse si avverte di più in casi come quello di Lee Hi, che, sedicenne, non viene presentata come oggetto del desiderio maschile né legato ad una”perversione” lolita, né ad una sensualità precoce e provocante. Ma più probabilmente è solo che Lee Hi ha un’immagine che non si presta molto a nessuno dei due “tipi” di riferimento dato che ha un viso che la fà sembrare più grande della sua età, ma un corpo ancora “acerbo”.

Al momento ls YG vive un momento incredibilmente positivo dato il successo di PSY, e credo sia stata una mossa ben pensata quella di far esibire anche Lee Hi, 2N1E e G-Dragon al concerto Happening, in molti lo avranno seguito proprio perché era PSY, molti che forse non conoscevano invece questi altri talenti della YG.
E se Fantastic Baby dei Big Bang, a mio parere risentiva dell’assenza dei membri del gruppo (il Bum Shaka Laka di T.O.P), Crayon di G-Dragon è stata interessante, mentre I’m the Best delle 2N1E favolosamente sgraziata e Lee Hi, nonostante l’emozione (che si sente chiaramente riflessa nella sua voce che fatica ad uscire, diversamente dalle esibizioni in tv), ha “debuttato” con dignità.

La YG potrebbe essere, e probabilmente già lo è, la prima vera agenzia sud coreana ad avere un impatto mondiale, perché nonostante i tour mondiali ancora nessun gruppo né alcun solista della SM Enertainment è riuscito a fare ciò che è riuscito a PSY.
Ammettiamolo, è stata una sorpresa per tutti, agenzia compresa. Lo hanno ammesso anche loro che si sarebbero aspettai molto di più che i Big Bang o le 2N1E sfondassero globalmente.

Sì, Gentlmen è definitivamente nella mia top 3 delle canzoni YG:
Fantastic Baby – Big Bang
Gentlman – PSY
I’m the best – 2N1E

Note

One of a Kind è il titolo di una delle canzoni di G-Dragon.
Sciverò di G-Dragon a parte dato che ritengo sia uno degli artisti YG più interessanti, come dimostrato dalla sua nuova canzone Michi GO, in cui ancora una volta si diverte a giocare con suoni e assonanze fra inglese e coreano. Non è un mio bias ma oggettivamente sà scrivere in modo interessante ed è un personaggio. Non è stato soprannominato l’alter ego maschile asiatico di Lady Gaga per niente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: