L’ascesa di PSY

Forse ancora non tutti, almeno in Italia, sono al corrente del fenomeno PSY.

PSY neanche a dirlo è un cantante Coreano, parte della YG Family (YG Entertainment) dal 2010, e attivo in Corea da oltre un decennio.

Non è il genere tipico di idol k-pop conosciuto, ma ha dalla sua la formazione musicale (Berklee College of Music), e uno stile umoristico e personale che negli anni lo hanno fatto amare tanto in patria quanto da vari fan all’estero.

Tutto ciò fino all’uscita del video di Gangnam Style.

Per ragioni che ancora non mi sono spiegata interamente il video si è diffuso su youtube in modo virale. Il primo record è stato ovviamente quello delle 100 milioni di visualizzazioni, poi le 200 superando  in popolarità Boyfriend di Justin Biber, uscito qualche mese prima, e oggi le visualizazioni superano i 300 milioni. In breve Gangnam Style è il video più visto nella storia di Youtube.

Un fenomeno tale non poteva essere ignorato. Mano a mano che Gangnam Style diveniva il video più popolare in vari Paesi del mondo i media hanno iniziato a parlarne. Recentemente lo stesso Studio Aperto ha dedicato una breve parentesi al fenomeno, seppur legandolo a Britney Spears (che ha chiesto a PSY di inegnarle la coreografia)

Ovviamente la popolarità di PSY si è allargata ad iTunes dove Gangnam Style è divenuta la canzone più richiesta in molti Paesi, e nello stesso store italiano la canzone è al momento al secondo posto delle più scaricate. Anche il video è al primo posto in molti negozi, fra cui quello americano.

L’America sembra al momento il Paese fisico più colpito dal Gangnam Style. PSY ha recentemente firmato un contratto (per l’America, in Asia resta sotto YG Ent) con lo stesso manager di Justin Biber. Inoltre continua ad apparire in programmi tv, e la sua canzone e il suo personaggio vengono citati, parodizzati(?) e omaggiati.

Di certo aiuta la conoscenza dell’inglese di PSY.

A breve ci saranno le premiazioni per gli MTV EMA e il video di PSY è fra i candidati come Best Video, ma la decisione spetta a una giuria selezionata.

Il gangnam Style intato impazza, e i flash mob sulle note della canzone si organizzano in ogni parte del mondo.

Difficilmente le grandi case dell’industria del k-pop si attendevano l’entrata sulla scena modniale grazie a un idol che in effetti non è un idol. Da anni lavorano principalmente a un tipo di “prodotto”, che PSY non sembra rispecchiare.

Personalmente mi sono chiesta se non sia solo una bolla, ma anche altre canzoni di PSY stanno avendo attenzione e viene riconosciuto sempre più il suo valore musicale, oltre alla sua grande ironia.

Sembra proprio che sia giunta l’ora dell’entrata del k-pop sulla scena mondiale, e lo fa cavalcondo sulle note di Gangnam Style.

Basta ricordare: “Dress classy, dance cheesy”.

P.S.  Sottolineo che nel video partecipa anche Yoo Jaesuk, il presentatore tv coreano più amato in patria (e sicuramente noto a chi si è imbattuto in interviste e apparizioni tv dei prori idol dato che presenta più o meno qualsiasi programma), è l’uomo vestito di giallo che scende dalla macchina rossa e balla. Ma a Yoo Jaesuk dedicherò un altro post, perchè non è il National MC per niente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: